martedì 17 gennaio 2012

Vada a bordo cazzo !

Ho ascoltato come tanti la telefonata tra la Capitaneria di porto e il comandante (scritto minuscolo) Schettino della Costa Crociere.
Ecco un esempio dell'Italia che dobbiamo assolutamente cambiare.
Un uomo che gestisce 1.100 uomini di equipaggio e qualche migliaio di passeggeri si comporta come un topo e pure di basso livello.
Bravo a prentedere stipendi faraonici (chiedetevi quanto guadagna un Comandante di una nave) e altrettanto bravo a scappare e a fuggire quando arriva il momento di assumersi quelle responsabilità per le quali è lautamente pagato.
E' la classe dirigente che in Italia non funziona, altro che prendersela con chi fa i turni alla catena di montaggio.
La meschineria con la quale Schettino risponde alla Capitaneria di porto è davvero incredibile da un uomo con quel livello di responsabilità.
La frase "vada a bordo cazzo" (che rimarrà nella storia) indirizzata al comandante Schettino dall'ottimo De Falco può essere benissimo rivolta ai tanti Manager italiani (politici compresi) che girano sui dipendenti le loro responsabilità e incapacità.
Quanti Schettino esistono in Italia...?
Questo è il problema.
Mauro

ore 20.30: Schettino è già fuori dal carcere...povera Italia...

Costa Concordia, incidente naufragio: foto dall'Isola del Giglio

1 commento:

  1. AVANTI ora TOCCA A NOI! spaccheremo il CULO ai PASSERI!

    RispondiElimina